Giornata dell'equilibrio

I disturbi audio-vestibolari, in generale, rappresentano uno dei piu' ricorrenti motivi di richiesta di visita medica, perche' gli stessi risultano altamente invalidanti e spesso chi ne viene colpito non riesce ad ottenere una risposta adeguata al suo problema.

Tuttavia, la semplice visita audiologica o otorinolaringoiatrica, seppur importante per stabilire la fattibilita' dell'esame vestibolare, controindicata in caso di infezioni auricolari e cerume, puo' solo fornire un sospetto sulla gravita' del fastidio audio-vestibolare ma non permette di proporre al paziente alcuna terapia. Per una corretta diagnosi, quindi, e' sempre consigliabile effettuare unitamente alla visita anche l'esame vestibolare.

Una buona funzione dell'equilibrio, infatti, e' fondamentale per garantire il normale svolgimento di tutte le attivita' quotidiane. La finalita' del sistema dell'equilibrio e' quella di ottenere, con il minor dispendio energetico, la migliore stabilita' statica e dinamica nell'andatura, con il pieno controllo dell'ambiente circostante.
Nel caso di mal funzionamento di questo sistema, la riabilitazione vestibolare potrebbe rappresentare una via d'uscita.

La riabilitazione vestibolare e' una metodica che permette di attenuare e spesso risolvere i problemi di disequilibrio cronico che affliggono molte persone colpite da patologie vestibolari.
La stessa, inoltre, puo' essere utilizzata nei disturbi dell'equilibrio in pazienti neurologici come trattamento riabilitativo, insieme ad altri protocolli, qualora dovesse subentrare un danno acuto al sistema vestibolare. In questo modo si favorirebbe il compenso centrale spontaneo soprattutto in caso di patologie come la sclerosi multipla, il morbo di parkinson e le sindromi cerebellari.

I disturbi dell'equilibrio, come le vertigini croniche, sono una patologia abbastanza diffusa, soprattutto in relazione all'allungamento della vita media: nei pazienti anziani, infatti, si assiste ad un processo di invecchiamento del sistema vestibolare e della conseguente funzione dell'equilibrio.
Tale quadro, definito “presbiastasia” e' riscontrabile anche in assenza di una patologia del sistema vestibolare e puo' causare l'aumento del rischio di caduta nei pazienti che ne vengono colpiti. Anche in questi casi la riabilitazione vestibolare rappresenta un valido strumento per prevenire e al tempo stesso rallentare l'invecchiamento del sistema dell'equilibrio.

L'esame vestibolare e', di fatto, l'unico metodo per conoscere la natura di un fenomeno vertiginoso. Questo accertamento, ci permette di comprendere le cause della vertigine e nel caso si tratti di vertigine periferica, ovvero provocata da un problema a carico dell'orecchio, offre la possibilita' di procedere al trattamento della patologia anche nella stessa seduta. Questo significa che in molti casi possiamo uscire dalla visita avendo gia' risolto il problema.