Diadinamica

Le correnti diadinamiche furono scoperte da Pierre Barnard nel 1929. Gli effetti biologici prodotti sono stati descritti come: reazione dinamogena (generatore di forza) stimolante sulla muscolatura e sulla sensibilita'; reazione di inibizione sulla sensibilita' e sulla muscolatura con conseguente effetto antalgico e miorilassante; reazione di assuefazione con annullamento degli effetti biologici, che compare quando la corrente impiegata ha frequenza e intensita' costanti.

A cosa serve
Le correnti diadinamiche o di Bernard sono una forma di elettroterapia antalgica a bassa frequenza. Si possono avere cinque combinazioni di impulsi che danno origine a correnti con nomi differenti:

  • corrente monofase fissa, presenta un'azione prevalentemente stimolante;
  • corrente difase, ha un effetto analgesico ma con una rapida comparsa di assuefazione alla terapia;
  • corto periodo, possiede azione stimolante e trofica;
  • lungo periodo, ha un effetto analgesico e decontratturante.

Controindicazioni
Presenza di pacemaker o di altre apparecchiature impiantate nella zona immediatamente sottostante la stimolazione